Rischi e complicanze nella mentoplastica

Nell’ambito delle procedure di chirurgia estetica e della profiloplastica nello specifico, quella della mentoplastica è da considerarsi relativamente semplice e priva di rischi di rilievo che mettano in pericolo la salute del paziente.

Il chirurgo plastico e medico estetico dott. Clemente Zorzetto, presente a Padova, Milano, Roma, Bologna, Londradesidera comunque mettere in risalto due aspetti importanti di cui il primo è la scelta del chirurgo estetico.
Se rimodellare il mento non è un’operazione difficile dal punto di vista puramente tecnico, i risultati estetici sono dovuti alla bravura ed al senso armonico del medico.
L’altro aspetto importante al fine di minimizzare il più possibile i potenziali rischi della mentoplastica è quello di scegliere cliniche debitamente attrezzate e che seguano rigidi protocolli per quanto attiene la sterilizzazione delle sale operatorie, i ferri chirurgici e tutti gli ambienti in generale. Inutile dire quindi che operare in sede ambulatoriale è poco consono ed espone il paziente a rischi facilmente evitabili.

  • Rischi di infezione
    Anche la mentoplastica, al pari di tutti gli altri interventi di chirurgia estetica, prevede il rischio di infezione che, in verità, è assai infrequente. Nella maggior parte dei casi si tratta di infezioni di modesta entità che si risolvono utilizzando la terapia antibiotica.
    In rarissimi casi è necessario il ritorno in sala operatoria per l’espianto della protesi mentorie, le adeguate medicazioni ed in un momento successivo procedere ad un ulteriore ricovero in day-hospital per ricollocare una nuova protesi.
  • Rischi di dislocazione delle protesi
    La mentoplastica realizzata con l’ausilio di protesi mentoria per modellare il mento e renderlo più pronunciato può comportare, nell’immediato post operatorio, il rischio che la protesi stessa si sposti dalla tasca preparata dal chirurgo. Nel caso in cui tale complicanza si manifesti è necessario riaprire le suture e ricollocare la protesi facendo molta attenzione che la parte non sia già sede di focolai di infezione.
  • Rischi di perdita di sensibilità cutanea
    La perdita totale o parziale di sensibilità cutanea nella zona trattata è un rischio della mentoplastica che normalmente ha carattere transitorio.