Cicatrici

Le cicatrici postume o programmate derivanti da otoplastica sono una delle preoccupazioni principali dei pazienti ed anche del Dott. Zorzetto stesso. Le cicatrici prodotte dalle tecniche chirurgiche proprie della otoplastica sono totalmente invisibili poiché posizionate nella piega formata dell’attaccatura delle orecchie al capo in posizione retroauricolare quindi non visibili.
Tale posizione delle cicatrici dovute a otoplastica lascia gli uomini liberi di scegliere la lunghezza dei capelli (perché no, anche rasati completamente) e le donne di adottare acconciature che lasciano le orecchie in vista senza il timore di rivelare antiestetiche testimonianze di interventi chirurgici.
L’otoplastica effettuata su giovanissimi comporta ancora meno problemi soprattutto di cicatrici poiché nella fase puberale il processo cicatriziale è, in genere, estremamente veloce, la pelle molto elastica e la capacità cellulare di rigenerarsi al culmine delle sue potenzialità (tali caratteristiche unitamente all’aspetto psicologico, indicano inequivocabilmente un netto favore per l’otoplastica eseguita in giovane età piuttosto che in quella più matura).
Come nelle altre sezioni del sito dedicate alle cicatrici, è utile ricordare che ci sono comportamenti che favoriscono la formazione delle cicatrici ed altri che, invece, le ritardano o ne complicano la formazione. Il fumo, ad esempio, non aiuta poiché diminuisce la quantità di ossigeno apportata ai tessuti quindi si consiglia di diminuire sensibilmente il numero di sigarette sia prima che dopo otoplastica.