Durante la visita specialistica che precede la mastoplastica additiva, il chirurgo estetico, oltre a valutare dove collocare gli impianti protesici, è chiamato anche ad individuare come posizionarli ovvero decidere, insieme alla paziente, il giusto accesso.
Dai primi interventi di chirurgia plastica di mastoplastica additiva sono stati fatti passi da gigante sia per il tipo di materiali utilizzati (soprattutto per le protesi mammarie di ultima generazione) sia per le tecniche che tendono ad essere sempre meno invasive ed a nascondere sempre di più le cicatrici programmate e residue.