Video

Il video di blefaroplastica narra la storia di Paola, 42 anni, di Verona che ha deciso di sottoporsi all’intervento di chirurgia plastica per eliminare la cute ed il tessuto adiposo che causano le cosiddette “borse sotto gli occhi”.
In questa prima parte dell’intervista, il video mette in risalto le motivazioni che possono spingere una donna a pensare alla chirurgia estetica per riscoprire la propria femminilità che, nel corso degli anni, è stata messa in secondo piano a causa dei tanti impegni famigliari e di lavoro primo fra i quali crescere i suoi 3 figli.
Il motivo principale che ha dato il la a Paola per cominciare l’inter che l’ha portata in sala operatoria è “la voglia di togliere dal volto la stanchezza causata da un periodo di sofferenza molto forte”. il desiderio di Paola di rimettersi in gioco come donna e quindi di riappropriarsi delle caratteristiche che la contraddistinguono quali ad esempio la femminilità ed il piacersi per piacere è testimoniata anche dall’amica Antonella che le ha consigliato il Dott. Clemente Zorzetto non solo per la fama del chirurgo bensì, soprattutto, per la capacità di quest’ultimo di non stravolgere la fisicità e la fisionomia della persona.
Il video di blefaroplastica prosegue con la visita specialistica preliminare in cui il medico descrive il tipo di intervento e la tecnica che è possibile adottare per raggiungere i risultati desiderati. Sempre in sede di visita Paola viene messa a conoscenza del margine di miglioramento estetico che è realmente possibile raggiungere nonché dei singoli passaggi che caratterizzano il prima, durante e dopo l’intervento di chirurgia estetica di blefaroplastica.
La seconda parte del video di blefaroplastica descrive le varie fasi del giorno dell’intervento vero e proprio a cominciare dall’arrivo in clinica di Paola accompagnata dalle sue due amiche che in serata la riaccompagneranno a casa.
Mentre la candidata procede con la preparazione per entrare in sala operatoria, il Dr. Clemente Zorzetto illustra il caso di blefaroplastica in questione.
La paziente presenta cute in eccesso che induce il medico ad un accesso chirurgico per via tradizionale, quindi verrà effettuata un’incisione sottocigliare. Nella palpebra superiore, nell’area vicina al naso, è presente un’ulteriore borsa adiposa che sarà eliminata attraverso estrusione a livello sottomuscolare.
Preliminarmente il chirurgo estetico scatta alcune fotografie e con un pennarello segna le zone sulle quali dovrà intervenire. Una volta in sala operatoria, alla paziente sarà somministrata solo l’anestesia locale in modo tale che la Sig.ra Paola, rilassata ed in stato di coscienza, potrà interagire, parlare e collaborare con il chirurgo.
Il video di blefaroplastica prosegue mostrando l’eliminazione della cute in eccesso nella palpebra superiore limitando enormemente il sanguinamento grazie all’utilizzo di apposita strumentazione chirurgica (pinza bipolare). A seguire viene praticato un carotaggio ovvero la foratura del muscolo della palpebra superiore per eliminare la borsa adiposa sottomuscolare. Il Dr. Zorzetto si assicura inoltre, che non rimanga del grasso nell’area mediale.
Una volta terminata la parte superiore, si passa alla trattazione della parte inferiore creando un lembo sottomuscolare per evidenziare la relativa borsa che sarà asportata dopodiché si procede con punti di sutura di ancoraggio alla parete muscolare, si asporta il lembo di cute in eccesso per terminare con la sutura.
Mentre Paola viene trasportata dalla sala operatoria alla stanza che la ospiterà per qualche ora, giusto il tempo per riprendersi totalmente dall’anestesia, le sue due amiche hanno raggiunto la clinica di chirurgia estetica.
A distanza di tre settimane dall’intervento di blefaroplastica, Paola comincia a vedere i risultati desiderati e dopo le visite previste si regala una vacanza in Brasile in compagnia di un’amica.