Video

Il Dr. Clemente Zorzetto partecipa alla trasmissione televisiva “Nobile mobile” condotta dalla ex “Iena” Sabrina Nobile in seconda serata nel palinsesto di MTV. Il nuovo format prevede che siano i telespettatori a filmare con i loro telefonini le situazioni più curiose ed inconsuete della loro vita, agli autori del programma spetta poi l’onere di scegliere le storie più interessanti.
In questa puntata una delle protagoniste è Ilaria, una giovane ragazza che decide di mostrare il video del suo intervento di mastoplastica additivache verrà effettuato dal Dott. Clemente Zorzetto presso la clinica di chirurgia estetica Villa Medea a Padova.
In prima battuta il video mostra il colloquio preliminare tra Ilaria ed il chirurgo estetico che le mostra alcune protesi mammarie in silicone e di forma diverse (protesi rotonde e protesi anatomiche) che serviranno per permettere alla protagonista di passare dalla prima taglia ad una terzamisura di reggiseno (secondo le maggiori statistiche europee la terza misura rappresenta la taglia maggiormente richiesta dalle donne che desiderano rifarsi il seno).
Il video mastoplastica additiva prosegue con le domande che la conduttrice, Sabrina Nobile, rivolge al chirurgo ovvero circa la possibilità che al tatto tali impianti protesici possano essere riconosciuti e svelare quindi il ricorso alla chirurgia estetica. Tale timore è fugato dalla spiegazione del Dott. Zorzetto che, al contempo, smonta un’altra delle leggende metropolitane più radicate e curiose ovvero la possibilità che le protesi mammarie possano scoppiare in aereo (“se fosse vero che il seno rifatto possa scoppiare in aereo, non si effettuerebbero più voli poiché il numero di interventi di mastoplastica additiva è così elevato che per ogni volo, percentualmente, è possibile riscontrare una o due pazienti che si sono sottoposte all’intervento per ingrandire il seno”).
L’ultima domanda che Ilaria rivolge è inerente alla possibilità di allattare dopo l’intervento di mastoplastica ed anche in questo caso il medico rassicura la paziente poiché le protesi non impediscono l’allattamento al seno.
Il video prosegue mostrando il momento della vestizione e del trasporto in sala operatoria e termina nel momento in cui si procede con l’anestesia.